Loading...

Cybercrime alle aziende costa 9 mld l’anno

Ogni anno il cybercrime costa alle aziende italiane 9 miliardi di euro. E’ quanto rivelato da Eurispes, l’Istituto di studi politici, economici e sociali che ieri ha presentato il Rapporto Italia 2017 e cifre da capogiro e collasso aziendale per le imprese vulnerabili agli attacchi. L’informazione e il gioco sono i settori più colpiti. Nel 2015 l’offensiva contro media online, piattaforme di gaming e blogging è aumentata del 79% rispetto al 2014. Per le auto connesse la percentuale scende, ma non di molto, l’incremento è stato del 67%. Ricerca e educazione non rimangono fuori dal mirino con una percentuale di crescita che supera il 50%.

I dati riportati riflettono una mancanza di piani concreti contro il cybercrime, un gap nell’organizzazione e nella gestione tecnologica delle aziende. A dispetto delle stime venute fuori dal report di Eurispes le aziende sono consapevoli di quali siano i rischi: furti di denaro (11,5%) reputazione aziendale (17%), furto dei dati clienti (20%), furti di identità (7,5%) e di dati dei dipendenti (6,5%). Il più delle volte la cognizione, però, non si realizza nelle scelte programmate o operate. Le aziende vedono quello che non si attivano a prevedere e in molti casi la loro vision non include prevenzione e azioni cautelative, eccezion fatta per il 19% di loro.

In 6 casi su 10 l’attacco non viene neanche scoperto subito, ma dopo mesi, diversamente da quanto avviene fuori dall’Italia dove la media globale è del 51%. Per Eurispes il cybercrime informatico è al top della classifica dei crimini su scala mondiale. Aumentati nel 2015 del 30% rispetto al 2014, rappresentano la causa del 66% di tutti gli attacchi informatici gravi.

Risulta sempre più evidente che per le aziende è fondamentale individuare, assorbendole nel tessuto organizzativo e gestionale, nuove soluzioni innovative e digitali che rispettino la sicurezza dei dati sensibili rispondendo ad una serie di requisiti necessari per la tutela delle informazioni riservate.

Si comincia così!

Top